Uno sguardo al Carnevale di Viareggio 2019

Il Carnevale di Viareggio specchio della società?

Sabato 9 febbraio la prima sfilata, che ci ha regalato carri con le giganti maschere di cartapesta realizzate dagli artisti viareggini coadiuvati da centinaia di professionisti della creatività impegnati per mesi nella fabbricazione di veri e propri teatri viaggianti. Quest’anno si viaggia tra il bullismo, l’inquinamento, i social network e le migrazioni.
Il bullismo è raffigurato nel carro dei fratelli Breschi, dove le prepotenze sono rappresentate da grandi iene che escono da un libro. E poi l’inquinamento, rappresentato da Roberto Vannucci, con una balena in mezzo a rifiuti di plastica, e ancora il carro di Jacopo Allegrucci dal titolo “L’ultima Biancaneve”, in cui la strega della favola uccide a suon di rifiuti Biancaneve – Madre Natura e diventa il simbolo della malvagità del genere umano che si sta avvelenando da solo e autodistruggendo. E ancora i social network del carro “Prigioni” di Luciano Tomei, dove gli uomini sono prigionieri della tecnologia.

“Prigioni” di Luciano Tomei

Non mancano, come da tradizione, i riferimenti alla politica internazionale, stavolta immortalata nei carri di Fabrizio Galli e di Luca Bertozzi che hanno scolpito Donald Trump per rappresentare il sogno della supremazia americana e il ritorno sulla Luna. Ad aprire la sfilata è stato il carro dedicato a Jovanotti, un omaggio all’artista che ha scelto Viareggio per il finale del “Jova Beach Party”, in programma sul lungomare viareggino il 31 agosto.

“Moon Dream” di Luca Bertozzi

L’edizione 2019 del Carnevale è dedicata alla donna, rappresentata nei carri che raffigurano Frida Kahlo ed Emma Bonino. L’ospite d’onore della prima sfilata è stata Carla Fracci a cui è stato assegnato il Premio intitolato alla maschera femminile ufficiale, Ondina, il cui nome è ispirato dal mare che lambisce Viareggio e che fa da quinta naturale allo spettacolo del Carnevale.
Per quasi un mese, Viareggio si trasforma nella fabbrica italiana del divertimento, tra sfilate di giganti di cartapesta, feste notturne, spettacoli pirotecnici, veglioni, rassegne teatrali, appuntamenti gastronomici e sportivi.
Le prossime sfilate del Carnevale, che affonda le sue radici alla fine dell’Ottocento, sono in programma domenica 17, sabato 23 febbraio, domenica 3 e martedì grasso 5 marzo.